Informativa

Insufficienza attiva muscolare

Quando un muscolo tenta di contrarsi con le inserzioni molto ravvicinate, la forza prodotta è ridotta: è l’insufficienza attiva. Nel corpo sono molti i muscoli poliarticolari. Per produrre il movimento desiderato il rapporto lunghezza/tensione deve restare favorevole. Il corpo è disegnato in modo da soddisfare queste richieste. Un esempio di insufficienza attiva si ritrova nella presa. La massima forza della presa si ha con il polso leggermente esteso; se il polso viene progressivamente flesso la forza della presa si riduce. Questa ridotta forza della presa è il risultato dell’insufficienza attiva dei flessori lunghi delle dita e dell’insufficienza passiva degli estensori lunghi delle dita.

Letto 2363 volte