Informativa

Ad ognuno il suo compito

In tutte le scuole di osteopatia viene insegnato come riconoscere ed intervenire nella sindrome dello stretto toracio, sicuramente importante ma ancor più importante è saper riconoscere, la sindrome dello stretto toracico superiore con coinvolgimento vascolare che, può essere differenziata dalla radicolopatia cervicale grazie all'assenza di debolezza muscolare a riposo. Una grave sindrome dello stretto toracico superiore con coinvolgimento arterioso può essere il risultato della formazione di un aneurisma dell'arteria succlavia ed è più comunemente causata dalla presenza di una costa cervicale.

La visita deve evidenziare polsi asimmetrici negli arti superiori, con soffio sopraclavicolare, i pazienti possono lamentare un affaticamento muscolare.

Un improvvisa progressione dei sintomi, insieme a un dolore ischemico o un ulcerazione delle dita, può essere segno di embolo arterioso che potrebbe provocare la perdita dell'arto.

Per quanto sopra detto stare sempre attenti a questi segni clinici, nell'eventualità di un riscontro, indirizzare il paziente al proprio medico curante, evitando qualsiasi tipo di normalizzazione, a ciascuno il suo lavoro.

Letto 2203 volte